Menu
Predjamski Grad ed il Robin Hood di Slovenia.

Predjamski Grad ed il Robin Hood di Slovenia.

Per calarsi nella storia realmente accaduta di Predjamski Grad, Castello di Predjama, è necessario andare indietro nel quindicesimo secolo, ai tempi del cavaliere Erasmo che trovò rifugio nella parete rocciosa verticale di Predjama. Oggi questo luogo ancora fa da cornice ad una storia cavalleresca e spettacolare.

Per arrivarci bisogna attraversare colline coperte dalla foresta per poi giungere ad una parete rocciosa nella cui cavità fu costruito un intero castello. Un vero esempio di ingegneria militare realizzato in una zona ricca di grotte.

La scura roccia contrasta con il chiaro del castello su cui svetta lo stendardo, un piccolo ponte levatoio permette di entrare nel ventre della fortezza. Un castello unico nel mondo, tanto da essersi meritato il Guinness dei primati come i più grosso castello mai costruito in una grotta.

Si rimane stupiti dall’ingegno che fu riposto in questo castello, al suo interno le pareti sono quelle della grotta e per approvvigionarsi di acqua era stato realizzato un complesso sistema di raccolta delle gocce di condensa.

Il cavaliere Erasmo diede non pochi grattacapi a chi allora comandava, fu un ladro coraggioso, spesso ricordato come il Robin Hood di Slovenia. Passò dalle prigioni del Castello di Ljubljana a rifugiarsi nel Castello di Predjama. Qui rimase assediato più di un anno.

I suoi assedianti non si spiegavano come fosse possibile che nonostante il tempo passasse le provviste del castello non si esaurissero. L’acqua era piovana e nel ventre del castello passa un torrente ma il cibo? Quello che gli assedianti non sapevano è che Predjamski Grad era dotato di un passaggio segreto in grotta che permetteva di uscire dalla collina sovrastante il castello. Così mentre gli assedianti rimanevano perplessi il cavaliere Erasmo scorrazzava e andava a caccia tranquillo nella foresta circostante.

Un giorno però fu vittima del tradimento del suo servo che, stando alla leggenda, accese una torcia quando il cavaliere andò nel punto più debole del Castello, il bagno. Fu così che venne assestata una cannonata ed il cavaliere Erasmo venne ucciso.

Oggi di quei tempi ne rimane a testimonianza il Castello, un luogo imperdibile. Sia che sia estate o che sia inverno non perdete l’occasione di visitare il Castello e la sua grotta (aperta solo in estate) e le vicine grotte di Postumia (aperte tutto l’anno).

Volete scoprire la Slovenia? Non perdetevi la mia guida Slovenia disponibile in tutte le migliori librerie ed on line edita con Morellini Editore.

Non mancante i precedenti post dedicati alla Slovenia:

·         Maribor e la vite più longeva del mondo.

·         Ljubljana la città del Drago.

·         Ptuj, tra antica Roma e le terme.

·         La Slovenia e la Grande Guerra.

·         La riscoperta di Caporetto.

·         Nova Gorica, la città di confine.

·         I bianchi cavalli di Lipica.

© Franconiphotos.eu – tutti i diritti riservati.

Share thisTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone
4 weeks, 1 day ago Commenti disabilitati su Predjamski Grad ed il Robin Hood di Slovenia.