Menu
Travel Log: Costa Rica, il regno della natura.

Travel Log: Costa Rica, il regno della natura.

Costa Rica, un paradiso in terra

La Costa Rica si è affacciata all’orizzonte dei miei viaggi come pura e inaspettata coincidenza e, a volte, le opportunità van colte al volo, senza stare a pensarci troppo altrimenti, si sa, si volatilizzino.

Poco importa se poi le aspettative saranno rispettate o meno. L’importante è fare la valigia e mettersi in gioco. Le coincidenze che mi hanno portato qui rimarranno nell’ambito dei miei ricordi mentre ora invece aprirò questa finestra su di un paese di cui, fino a poco tempo fa, conoscevo solo vagamente la sua localizzazione nel globo.

La Costa Rica più che essere in Centro America potremmo dire che sia il Centro America, essendo situato al centro del sottile lembo di terra che unisce due continenti.

 

Il regno della natura

In questo paese la natura regna sovrana. Una natura viva, pulsante, aspra, colorata e selvaggia. Dimenticatevi le comodità delle grandi città e scordatevi la tranquillità della vecchia Europa. La terra è viva e ve lo fa sentire tremando. Non bisogna stupirsi più di tanto, infatti sotto i vostri piedi ben quattro zolle tettoniche si scontrano dando vita a scosse di terremoto ed eruzioni vulcaniche. Durante il vostro viaggio ben sette vulcani attivi saranno vicini a voi e potreste vederne qualcuno sbuffare o più romanticamente potreste trovarvi a fare il bagno in un torrente dalle pozze d’acqua termali.

 

La biodiversità

Il Costa Rica, è biodiversità. Si stima che il 5% delle specie viventi presenti sul nostro globo si possa trovare qui e francamente, per ciò che ho visto, non fatico a crederlo.

Aspettatevi una natura invasiva, omnipresente, ovunque andrete potrete ben sentirvi osservati perchè ci sarà sempre qualche animale vicino a voi. Una natura che non vi creerà troppi problemi nonostante i tanti luoghi comuni che accompagnano certi animali ma la condizione rigorosa è che la rispettiate, sempre, perchè altrimenti potrebbe andarvi male, seriamente.

 

Il regno dei predatori

Squali, coccodrilli, caimani, giaguari, avvoltoi e… serpenti, come ad esempio i letali terciopelo e corallo, abitano tutti qui e, a parte i giaguari, state sicuri che tutti gli altri li avvisterete senza problemi. Sappiate anche che prima che voi li possiate vedere, sarete già entrati nel loro campo visivo da un po’. Di giorno potrete aggirarvi senza particolari problemi per i numerosissimi parchi naturali ma la notte non ve la consiglio perchè è il regno dei predatori.

 

Un po’ di prudenza

Una scemenza potrebbe costare molto cara, così com’è successo al disgraziato ragazzo del Nicaragua che, in preda alle ebrezze dell’acool si è gettato a far due bracciate nel Rio Tarcoles. Un fiume dall’acqua lenta e fangosa terribilmente popolato da coccodrilli. Per lui nessuna speranza. I tristi racconti della vicenda son stati ampiamente diffusi dai mass media nazionali.

Ma gli animali non sono l’unico pericolo che potreste incontrare, la natura riserva molte altre sorprese e, se non si vuole pagarle a caro prezzo, bisogna conoscerle e riconoscerle. Il mare ha pericolose correnti marine che in poco tempo potrebbero sfinirvi e farvi annegare.

Questo lo scrivo non tanto per farvi andare in un comodo villaggio turistico ma semplicemente per farvi riflettere sul fatto che, questo strabiliante crogiuolo di vita, va trattato con rispetto e conoscenza per poterlo apprezzare e un po’ di attenzione dovrete mantenerla sempre, possibilmemte affidandovi ai suggerimenti ed i consigli dei locali.

Rispettando queste poche regole vi potrete godere in pieno questa natura senza pari. I pappagalli sono ovunque sugli alberi delle città, nelle foreste colibrì e quetzal sfoggiano le loro bellezze e colori così come le are ed i tucani. I colibrì vi stupiranno per quanto sono piccoli ed incredibilmente rapidi nel loro volo e vi sfido a fotografarli.

 

La magnificenza dei parchi naturali

I parchi naturali sono ben tenuti. La Costa Rica ha saputo sfruttare bene le sue risorse naturali trasformandole in risorse turistiche facendo della sua natura un vessillo da portare fieramente. Il consiglio è quello di rimanere sempre sui sentieri ma anche qualora vogliate provare a discostarvene vedrete che non lo farete. La giugla è terribilmente umida, fitta, calda e, se vedere un serpente sul sentiero è relativamente facile, nella boscaglia invece vi sarà quasi impossibile e il terciopelo non ha l’abitudine di spostarsi al passaggio dell’uomo.

 

I Ticos

La Costa Rica vi stupirà anche per la cordialità dei Ticos, i suoi abitanti, che sono sempre sorridenti e folkloristici nelle loro feste di paese a base di musica tradizionale. Un paese con una cultura molto particolare ed una fortissima tradizione di produttore di caffé. Far arrabbiare i Ticos è davvero difficile avendo maturato un carattere molto mite che fa della gioia di vivere il motto dell’intera nazione: pura vida!

 

La capitale San José

Visto che probabilmente atterrerete a San José non vi perdete un giorno o due in questa città. Visitate il Teatro Nacional, i musei, i parchi, le chiese. Potreste rimanere stupiti dai tesori precolombiani. Affidatevi ai centri di informazioni turistiche ufficiali. Sono davvero efficienti e vi daranno informazioni di ogni tipo, dagli orari dei bus agli hotel di tutto il paese.

 

Come muoversi nel paese?

Muoversi per il paese è abbastanza facile ma lungo. Nonostante sia piccolo le autostrade non ci sono e l’orografia è semplicemente terrificante. Montagne e vallate si susseguono incessantemente, lo stesso clima cambia rapidamente passando dal clima quasi desertico del Guanacaste al clima estremamente umido tropicale del Tortugero passando per le foreste nebbiose ed il clima secco degli altipiani centrali dove si trova San José. L’intero paese è collegato da bus relativamente economici con cui potrete viaggiare in tranquillità. Ricordatevi di prestare attenzione e magari scattarvi una foto sulla mitica Pan American Highway che, a parte un breve tratto di foresta, unisce il Nord America con l’estremo Sud America. Noleggiare un fuoristrada vi potrebbe però regalare emozioni uniche purchè sappiate usare almeno le ridotte. Potrete visitare i punti principali di questa nazione in una settimana ma, se fossi in voi, cercherei di stare almeno due o tre settimane e magari provare l’ebrezza di guidare su quelle strade senza ponti cimentandovi nel susseguirsi dei guadi. Ricordatevi solo che nei fiumi, oltre a voi, ci sono i coccodrilli.

 

Quanto costa?

Non vi aspettate di spender poco. Quanto meno dipende da cosa volete fare. Per dormire vi potrete accontentare dei numerosi ostelli sparsi per il paese, dove potrete dormire in posti dignitosi per pochi dollari. Spostarsi con i bus pubblici non vi svenerà ma tutto il resto si. Ogni servizio puramente turistico avrà prezzi in linea con quelli che potreste trovare negli Stati Uniti. Pagare una guida vi costerà caro, lo stesso per salire sui ponti sospesi che attraversano le foreste. Una coppia di immersioni con le bombole potrebbe costarvi 100 $. Andare all’Isola del Coco, vero paradiso della natura, invece è addirittura proibitivo.

 

E in quanto a sicurezza?

Questo paese è uno dei più sicuri del Centro – Sud America. Tuttavia son necessari alcuni accorgimenti, gli stessi che in realtà valgono ovunque. Niente macchine fotografiche troppo in vista. Chiedete ai locali dove passare e dove no e la notte evitate di portare beni con voi. La notte è un po’ lo sparti acque della sicurezza, specie a San José, evitatela. Se proprio non potrete resistere al fascino notturno informatevi bene e usate i taxi ufficiali.

 

La Costa Rica fa per voi?

Dipende. In Costa Rica potrete davvero vedere spiaggie da Robinson Crusoe, scalare vulcani, sentirvi come in Jurassic Park quando dalla vegetazione che vi circonda sentirete le urla inquietanti delle scimmie urlatrici. Dipende da cosa state cercando dal vostro viaggio e dal budget che avete a disposizione. Andrete in giro in Jeep oppure con lo zaino in spalla? Oppure volare su piccoli aerei di linea? Potreste spaziare dagli hotel extra lusso, dove concedervi ad acque cristalline e relax puro, così come dormire nelle capanne con gli indigeni dopo due giorni di cammino nella jungla.

 

Avventura, natura o lusso?

Qua tutto è possibile, e c’è spazio per ogni budget, sta solo a voi decidere cosa volete e credetemi, se l’avventura e la la natura son ciò che state cercando.. qua troverete semplicemente l’Eldorado.

© Franconiphotos.eu – Tutti i diritti riservati.

6 years, 2 months ago Commenti disabilitati su Travel Log: Costa Rica, il regno della natura.